Automobili e industria

le parti di ricambio contraffatte possono avere conseguenze fatali, e allo stesso tempo danneggiare la reputazione e i profitti

Nessuno vuole che i consumatori viaggino su automobili e aerei la cui sicurezza è messa in dubbio dall'uso di parti al di sotto degli standard. Ma secondo l'associazione Motor e Equipment Manufacturers Association, l'industria automobilistica globale perde 12 miliardi di USD all'anno per la contraffazione. E ancora peggio, questo a sua volta crea una diminuzione nell'industria di 750.000 posti di lavoro.

Internet, per l'anonimato e la portata globale, è il veicolo ideale per trafficare parti contraffatte e del mercato grigio su siti di compravendita B2B, aste online, e siti di commercio elettronico non autorizzati, che mettono in pericolo sia i margini che l'integrità dei canali di distribuzione legittimi. È anche frustrante che i truffatori sfruttino marchi costruiti con grande cura (e con costi notevoli) per deviare il traffico web e disturbare la catena di fornitura.

Andandosene con i loro profitti guadagnati illegalmente, questi criminali lasciano i legittimi titolari dei marchi con la domanda in calo, canali comunicativi danneggiati e maggiori costi di assistenza ai clienti e garanzia, per non parlare delle pesanti responsabilità sul prodotto quando freni, parti del motore e altri componenti si guastano.

Fortunatamente i produttori automobilistici e industriali possono riprendersi il proprio marchio, canali e profitti usando la giusta combinazione di strategia, tecnologia e sorveglianza. MarkMonitor® può essere d'aiuto.

MarkMonitor al lavoro


Un importante produttore di beni industriali protegge reputazione e ricavi utilizzando le soluzioni MarkMonitor Brand Protection— e MarkMonitor Domain Management, interrompendo le vendite online di beni contraffatti e ponendo termine allo sfruttamento abusivo del marchio finalizzato a distogliere il traffico dai canali di distribuzione autorizzati.

Controllo continuo ed esecuzione costante portano a una riduzione progressiva delle vendite di prodotti contraffatti e dello sfruttamento abusivo del marchio.

Come MarkMonitor protegge marchi di produttori

  • Identificazione e chiusura rapide dei siti che vendono componenti contraffatti e sul mercato grigio, destinati al settore degli autoveicoli, aeronautico e ad altri settori industriali.
  • Tutela del valore del marchio e delle entrate interrompendo le tattiche di intercettazione del traffico e recuperando il traffico web destinato ai rivenditori legittimi.
  • Riduzione delle dichiarazioni false di garanzia e dei costi del servizio di assistenza ai clienti, rafforzando al contempo la fiducia del consumatore, mediante la rimozione dal mercato online di beni contraffatti e legati al mercato grigio.
  • Conservazione di margini elevati e relazioni solide mediante un'efficace gestione dei canali e interventi contro i rivenditori non autorizzati.
  • Sostegno al contrasto verso i principali responsabili di attività dannose mediante l'identificazione di operatori multicanale e la raccolta di prove che favoriscano le indagini a livello delle fonti di fornitura.
  • Difesa della forza di marchi online multipli mediante una gestione proattiva del portafoglio dei domini.

Risultati

  • 1,2 milioni di dollari di prodotti contraffatti e non autorizzati rimossi da un unico sito di aste in soli sei mesi.
  • Riduzione di quattro volte del numero di elenchi illegali in siti di scambio e di aste, ripristinando il legittimo flusso di entrate.
  • Chiusura del 60% dei siti di cybersquatting in meno di quattro settimane, facilitando così il flusso del traffico, in precedenza deviato, verso i rivenditori autorizzati.
  • Riduzione del 95% dell'uso non autorizzato di immagini e testi relativi al marchio registrato.
Cerca Whois: