Industrie di tecnologia hardware e software

Unicamente vulnerabili a frode, contraffazione e pirateria, i fornitori di prodotti tecnologici affrontano sfide impegnative

Internet ha portato a diverse innovazioni e alla flessibilità, ma l'anonimato e la portata globale invitano all'attività non autorizzata e persino criminale.

I produttor i di componenti hardware perdono milioni in profitti quando la merce contraffatta e del mercato grigio prodotta all'estero viene venduta su siti di compravendita B2B online. Il danno peggiora quando i grossisti comprano merce contraffatta, e poi la rivendono in aste e siti di commercio elettronico. Nel frattempo, il prodotto autentico ottenuto tramite mezzi illegali spesso rientra nella catena di fornitura, apparendo in negozi sia autorizzati che non.

Le società di software affrontano le stesse sfida, oltre a minacce aggiuntive dovute alla natura "scaricabile" dei loro prodotti. Il software piratato viene venduto tramite reti peer-to-peer, siti di commercio elettronico ed aste. Le cifre sono sorprendenti. Secondo la Business Software Alliance le stime sono che più di un terzo di tutti i software installati sui personal computer sia ottenuto in maniera illecita.

Aggiungendo al danno anche la beffa, i truffatori coinvolti sfruttano i marchi costruiti con cura usando lo spam, i nomi di dominio occupati abusivamente, e altri tipi di abuso per allontanare i consumatori. Il risultato? Miliardi di profitti rubati ai legittimi proprietari dei marchi, calo della domanda dei consumatori, e canali di comunicazione danneggiati, insieme a costi di assistenza clienti e responsabilità sul prodotto maggiori, mentre ai consumatori vengono forniti beni al di sotto degli standard (talora pericolosi).

Le società tecnologiche possono richiedere marchi, canali e profitti intraprendendo azioni decisive, attive e complete. MarkMonitor® può essere d'aiuto.

MarkMonitor al lavoro


Un fornitore globale di tecnologia, con un singolo marchio e linee multiple di prodotti, contrasta vendite contraffatte, pratiche commerciali scorrette e falsificatori del marchio, grazie alle soluzioni MarkMonitor Domain Management e MarkMonitor Brand Protection.™

Controllo continuo ed esecuzione costante portano a una riduzione progressiva delle vendite di prodotti contraffatti e dello sfruttamento abusivo del marchio.

Come MarkMonitor protegge marchi di tecnologie hardware e software online

  • Prevenzione della perdita di entrate mediante il blocco e la chiusura delle vendite di software pirata su siti P2P e il contrasto delle vendite di hardware falso nei siti B2B di scambio, di aste e di e-commerce.
  • Tutela dei flussi di traffico verso canali legittimi mediante il blocco di spam, domain squatting e altri metodi di intercettazione del traffico web.
  • Costruzione e conservazione della forza del marchio online mediante una gestione proattiva ed efficiente del portafoglio dei domini.
  • Riduzione delle documentazioni false di garanzia e dei costi del servizio di assistenza ai clienti mediante la rimozione dal mercato di beni contraffatti, pirata e legati al mercato grigio.
  • Sostegno del buon funzionamento dei programmi dei rivenditori mediante la gestione dei canali e l’intervento contro rivenditori non autorizzati.

Risultati

  • Riduzione totale del 67% dei siti di cybersquatting, con il recupero di 95.000 visite al giorno verso siti legittimi.
  • Diminuzione del 62% dell’uso inappropriato del marchio, per favorire il recupero della reputazione e della fiducia del consumatore.
  • Riduzione dell’82% degli elenchi di prodotti contraffatti individuati e rimossi, con il ripristino delle entrate verso i legittimi proprietari del marchio.
  • Più di 500.000 dollari all’anno di vendite di prodotti contraffatti bloccati su siti di scambio B2B, con un notevole miglioramento del controllo della catena di fornitura.
Cerca Whois: